Crisi umanitarie: Medici senza frontiere, in una fotogallery il meglio e il peggio del 2017

Choloma, Honduras (foto di Christina Simons/Msf)

Dodici fotografie scattate nel 2017 in alcuni dei contesti di emergenza in cui Medici senza frontiere (Msf) ha portato assistenza e cure mediche. In questo modo l’organizzazione umanitaria ha deciso di raccontare la sua attività nel corso dell’anno che sta per concludersi. “Per Msf il ‘meglio’ del 2017 sono i bambini vaccinati, le gravidanze portate a termine, le epidemie contrastate. Il ‘peggio’ sono gli effetti dei conflitti sulle persone, la mancanza di accesso alle cure, le sofferenze e morti alle porte dell’Europa”.

“I fotografi di Msf – prosegue la nota hanno accompagnato ogni passo di questa azione per testimoniare le storie accadute nell’anno trascorso, il lavoro delle équipe di Msf per salvare vite, le sofferenze delle persone incontrate in 70 Paesi del mondo. Attraverso i loro scatti, Msf rende omaggio a tutti coloro che hanno lottato per la vita, a chi ce l’ha fatta, a chi purtroppo non c’è più”. Le dodici fotografie scelte raccontano gli effetti della guerra a Mosul in Iraq (Alice Martins), la crisi umanitaria nella regione del lago Ciad (Sara Creta), la condizione dei richiedenti asilo e migranti in Libia (Guillaume Binet), la guerra in Siria (Chris Huby), le conseguenze delle violenze legate alla presenza di Boko Haram in Niger e agli interventi militari per contrastarla (Juan Carlos Tomasi), la “guerra dimenticata” in Yemen (Florian Serex), l’epidemia di colera in Repubblica Democratica del Congo (Marta Soszynska), i rifugiati Rohingya in viaggio verso i campi profughi a Cox’s Bazar in Bangladesh (Moises Samam), i migranti bloccati a Como alla frontiera Italia-Svizzera (Peppe La Rosa), i servizi medici per le donne in Honduras (Christina Simons), le operazioni di ricerca e soccorso dei migranti nel Mediterraneo (Kevin Mcelvaney) e le vittime della “violenta guerra civile” in Sud Sudan (Siegfried Modola).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia