R.d. Congo: approvata la legge elettorale, l’opposizione accusa

(DIRE-SIR) – Scontro nella Repubblica Democratica del Congo sulla legge elettorale, approvata dal Parlamento di Kinshasa nonostante il boicottaggio dell’opposizione. Il testo, sostenuto dal presidente Joseph Kabila, abbassa la soglia di sbarramento per l’ingresso nell’assemblea legislativa dal tre all’un per cento. Le nuove norme prevedono anche che i candidati versino una cauzione di mille dollari, giudicata troppo elevata dall’opposizione. Al potere dal 2001, Kabila resta in carica nonostante lo scadere del suo mandato e le accuse di rinviare di continuo le elezioni per non rispettare i limiti imposti dalla Costituzione. Proprio il mese scorso, d’altra parte, lo scrutinio presidenziale è stato fissato per il 23 dicembre 2018. Kabila non ha chiarito se intende candidarsi o meno.

(www.dire.it)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori