Natale: mons. Soricelli (Amalfi-Cava de’ Tirreni), “trasforma i cuori induriti e comunica sentimenti di solidarietà, fraternità e ospitalità”

“Dinanzi all’egoismo, all’individualismo e all’indifferenza che inquinano e abbrutiscono la nostra società, la presenza del Signore illumina le menti offuscate, trasforma i cuori induriti e comunica sentimenti di solidarietà, fraternità e ospitalità”. Lo afferma mons. Orazio Soricelli, arcivescovo di Amalfi-Cava de’ Tirreni, nel suo messaggio per il Natale. “Il nostro mondo, pur progredito in tanti campi, è turbato, purtroppo, da molti problemi e difficoltà”. Ma “con il Natale, la storia è per sempre contrassegnata dall’amore e dalla tenerezza di Dio per l’umanità”. Con il Natale “l’evento determinante” è “un rinnovato incontro con Gesù”. Che porta i suoi frutti: la possibilità di “sperimentare la pace e la gioia, nonché un’accresciuta fiducia per trasfigurare il nostro mondo”. Al centro delle attenzioni di mons. Soricelli, “coloro che vivono un momento di sofferenza o di tristezza dovuta alla malattia, alla povertà e all’incomprensione”. “A tutti e, in particolare, a loro, il mio augurio di un santo Natale e di un gioioso anno nuovo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori