Notizie Sir del giorno: Papa Francesco alla Curia Romana, ministro Alfano su Gerusalemme, ultimo numero “La Vita Cattolica” di Cremona

Papa Francesco: alla Curia Romana, il “pericolo dei traditori di fiducia o degli approfittatori”. Essere “antenne emittenti e riceventi”

Nel suo quinto discorso alla Curia Romana per gli auguri natalizi, il Papa ha messo in guardia dal “pericolo dei traditori di fiducia o degli approfittatori della maternità della Chiesa”. Si tratta, ha spiegato, di quelle persone che “vengono selezionate accuratamente per dare maggior vigore al corpo e alla riforma, ma – non comprendendo l’elevatezza della loro responsabilità – si lasciano corrompere dall’ambizione o dalla vanagloria e, quando vengono delicatamente allontanate, si auto-dichiarano erroneamente martiri del sistema, del ‘Papa non informato’, della ‘vecchia guardia’…, invece di recitare il ‘mea culpa’”. (clicca qui)

Gerusalemme: Alfano (ministro Esteri), “sul suo status necessario un negoziato tra le parti all’insegna del dialogo e non della violenza”

“Gerusalemme è molto più di una città, è una missione comune tra ebrei cristiani e musulmani”. Lo ha detto il ministro degli Esteri, Angelino Alfano, intervenendo alla conferenza internazionale per gli 800 anni della Custodia di Terra Santa, promossa dall’Osservatorio sulle minoranze religiose nel mondo e sul rispetto della libertà religiosa, aperta oggi, a Roma. “Sullo status di Gerusalemme l’Italia è convinta che debba esserci un negoziato tra le parti all’insegna del dialogo e non della violenza”. (clicca qui)

Spagna: Catalogna al voto. Giustizia e Pace (Catalogna), “urgente aprire un dialogo sincero per una soluzione giusta e democratica”

“A prescindere dai risultati elettorali, sarà urgente aprire un dialogo sincero ed una seria negoziazione politica tra i molteplici attori coinvolti, il che renderebbe possibile un clima di certa fiducia e di lavoro comune che consentirebbe la ricerca di una soluzione giusta, duratura e democratica”. Lo scrive la Commissione “Giustizia e Pace” della Catalogna in una nota diffusa in occasione delle elezioni del parlamento catalano che si stanno svolgendo oggi. (clicca qui)

Ilva Taranto: Commissione Ue, la società restituisca 84 milioni di “aiuti di Stato illegali”. “Se gestita oculatamente, l’azienda ha un futuro”

(Bruxelles) Nuovo, brutto colpo per l’Ilva di Taranto. La Commissione europea ha infatti completato l’indagine sulle misure di sostegno a favore del produttore di acciaio ed ha concluso che “due prestiti che l’Italia ha concesso all’Ilva nel 2015 comportavano aiuti di Stato illegali”. L’Italia deve ora procedere al recupero presso la società di tale “indebito vantaggio”, quantificabile in circa 84 milioni di euro. La Commissione ha “constatato che le altre misure di sostegno concesse non comportavano invece aiuti di Stato”. (clicca qui)

Riforma fiscale: vescovi Usa, “Trump tenga conto delle conseguenze e ponga rimedio”

(da New York) “Chiediamo al presidente degli Stati Uniti che tenga conto delle conseguenze delle disposizioni contenute nella riforma fiscale e che vi ponga rimedio prima di apporre la sua firma”. Il vescovo Frank J. Dewane, presidente della Commissione per la giustizia e lo sviluppo umano della Conferenza episcopale statunitense, ha richiamato l’attenzione di Trump sul disegno di legge varato dal Congresso che di fatto “aumenterà le tasse a coloro che hanno i redditi più bassi e contemporaneamente le ridurrà ai ricchi”, non tenendo conto dei poveri. (clicca qui)

Vaccinazioni su adulti: Università Cattolica, per ogni euro investito il sistema economico ne guadagna 18

Per ogni euro investito in vaccini in età adulta se ne recuperano in media 2 in termini di gettito fiscale e 16 in termini di maggiore produttività sul lavoro. Ogni euro investito nella vaccinazione ne rende 18 per il sistema economico nazionale. Solo per la vaccinazione antinfluenzale, tra giornate di lavoro che non vengono perse e minore spesa previdenziale, la vaccinazione impatta per 500 euro a persona nell’arco dell’anno. Questi, in sintesi, i principali risultati del primo studio, denominato “Adulti vaccinati”, che adotta l’approccio dell’impatto fiscale (il c.d. “fiscal impact”) in Italia realizzato dall’Alta Scuola di economia e management dei sistemi sanitari (Altems) dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma.  (clicca qui)

Diocesi: Cremona, ultimo numero de “La Vita Cattolica”. Don Maggi, “proseguire la stessa missione su un diverso sentiero”

“Duemilacinquecento battute. Scrivo, riscrivo, cancello, riprovo… Per assicurarmi che non siano dimenticate le parole adatte, i ragionevoli moventi. Un secolo abbondante di servizio alla comunicazione ecclesiale non si liquida in qualche capoverso. 101 anni di impegno volto a stendere sulle righe la trama degli eventi e le tracce di un cammino non si riassumono in un editoriale: è impresa eccedente lo sforzo”. Porta la firma di don Enrico Maggi, direttore dell’Ufficio diocesano delle comunicazioni sociali della diocesi di Cremona, l’editoriale con il quale si conclude l’esperienza ultrasecolare di “Vita Cattolica”, settimanale diocesano. L’ultimo numero appare con la data di oggi. (clicca qui)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia