Terra Santa: Roma e Assisi, conferenza “Il dialogo tra culture e religioni nella promozione della pace: 800 anni di presenza francescana in Terra Santa”

Si svolgerà a Roma e a Assisi nei giorni 21 e 22 dicembre la conferenza internazionale ““Il dialogo tra culture e religioni nella promozione della pace: 800 anni di presenza francescana in Terra Santa”. Una celebrazione voluta dal Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, in sinergia con l’Osservatorio sulle minoranze religiose nel mondo e sul rispetto della libertà religiosa dello stesso Ministero, la Custodia di Terra Santa e le diverse espressioni della Famiglia Francescana. Apertura prevista il 21 dicembre a Roma presso la Pontificia Università Antonianum con interventi centrati sul tema “Da San Francesco a Papa Francesco: la profezia di un mondo riconciliato”. Tra i relatori Angelino Alfano, ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Salvatore Martinez, presidente dell’Osservatorio sulle minoranze religiose nel mondo e sul rispetto della libertà religiosa, Francesco Patton, custode di Terra Santa, Franco Cardini, Ordinario di Storia medievale Università degli Studi di Firenze, Fausto Bertinotti, già presidente della Camera dei deputati, Iyad Zahalka, giudice capo della Corte sulla Shari’a di Gerusalemme, e il rabbino David Rosen, direttore internazionale degli Affari interreligiosi (Ajc). Le conclusioni saranno affidate al card. Leonardo Sandri, prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali. Nel pomeriggio altra serie di incontri questa volta sul tema “Il dialogo tra culture e religioni nella promozione della pace: 800 anni di presenza francescana in Terra Santa”. Tra i relatori anche Hassan Abouyoub, ambasciatore del Regno del Marocco in Italia, Ofer Sachs, ambasciatore dello Stato d’Israele in Italia, e Anton Salman, sindaco di Betlemme in Palestina. Il giorno successivo ad Assisi è in programma serie di relazioni sul francescanesimo in Terra Santa a cura, tra gli altri, di padre Mauro Gambetti, custode del Sacro Convento in Assisi, padre Giulio Michelini, preside dell’Istituto Teologico di Assisi, mons. Domenico Sorrentino, arcivescovo-vescovo della diocesi di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino, e lo storico Ernesto Galli della Loggia. Chiuderà i lavori, dalla Porziuncola a Santa Maria degli Angeli (Assisi), la “Preghiera per la pace in Medio Oriente” con la partecipazione di membri delle tre tradizioni monoteiste.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia