Sanità: Enpam/Eurispes, 23,6 miliardi di euro il costo di corruzione, sprechi, inefficienze

Sprechi e corruzione in sanità: le statistiche Ocse e Ue fanno rientrare l’Italia nei range medi di diffusione di cattive pratiche e illegalità. Lo afferma il primo Rapporto sul sistema sanitario italiano, “Il termometro della salute”, realizzato dalla Fondazione Enpame da Eurispes e presentato oggi a Roma. Le stime internazionali più accreditate stimano mediamente il danno legato a corruzione e frode in sanità pari al 5,59% della spesa pubblica. Secondo il Rapporto, se si applicassero questi valori alla situazione italiana, “che per ciò che riguarda la spesa pubblica vale circa 113 miliardi di euro l’anno, ciò si tradurrebbe in un danno di circa di 6,5 miliardi di euro l’anno”. Aggiungendo l’inefficienza della spesa (3% del totale) e gli sprechi (18% della spesa totale), il mix di pratiche corruttive, sprechi e inefficienze costerebbe annualmente al nostro Paese ben 23,6 miliardi di euro. Rilevante l’impatto positivo dell’azione di Consip e Anac e l’attività di contrasto dell’illegalità delle Forze dell’ordine. Il Comando dei carabinieri per la tutela della salute ha prodotto solo nel 2016 ben 13.881 operazioni di controllo nell’area della sicurezza sanitaria e farmaceutica per un totale di 6.151.019 euro di sanzioni amministrative. Il valore dei beni sequestrati è stato di 165.347.185 euro. Chiuse o sequestrate 237 strutture; sequestrati 38.002 dispositivi e presidi medici, 727.933 confezioni di farmaci e 473.010 fiale o compresse. La Guardia di finanza nel 2016 ha segnalato che le frodi più ingenti hanno interessato procedure di accreditamento di strutture sanitarie, per un valore economico di oltre 50,4 milioni di euro, truffe legate a indebite percezioni di rimborsi e pagamenti da parte del Ssn (27 milioni di euro) e illecite attività lavorative svolte da dipendenti (7,1 milioni di euro). Tredici miliardi l’anno il costo della medicina “difensiva” (aumento immotivato e a scopo cautelare di prescrizione di farmaci, visite, esami e ricoveri).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia