This content is available in English

Polonia: Natale, pranzi ed eventi per le persone bisognose. Le iniziative a Cracovia, Varsavia, Poznan e Lublino

Il logo del "Natale senza frontiere" dell'Istituto Schuman

“Questa tavolata unisce e non divide”, ha affermato ieri sera, 17 dicembre, a Cracovia a conclusione del cenone per i bisognosi e i meno abbienti il promotore dell’iniziativa Jan Kosciuszko. Il suo ristorante, insieme a un gruppo di volontari, per l’occasione ha preparato 50mila piatti con tradizionali pietanze natalizie. Lungo il grande tavolo al centro della Piazza Grande si sono radunate alcune decine di migliaia di persone provenienti da tutta la Polonia. I commensali, oltre a un piatto caldo hanno anche potuto usufruire di cure mediche e ricevere pacchi con generi alimentari e dolci. La tavolata natalizia a Cracovia, la più popolata della Polonia, è solo un esempio di numerose iniziative che in tutte le città polacche vengono lanciate prima di Natale a favore delle persone indigenti. Sempre a Cracovia il giorno della vigilia di Natale s’incontreranno, su invito della locale Caritas, senzatetto e persone sole. A Varsavia la Comunità Sant’Egidio per il 25 dicembre ha invitato i poveri al pranzo di Natale. A Poznan, durante il cenone della vigilia di Natale, organizzato dalla Caritas per 1600 ospiti, farà gli auguri l’arcivescovo Stanislaw Gadecki, presidente dell’episcopato polacco. A Lublino invece in questi giorni tutti gli abitanti sono invitati a contribuire alla preparazione di doni per i più poveri che parteciperanno domenica mattina alla vigilia della Misericordia. In rete, all’indirizzo www.wigiliabezgranic.com, l’Istituto Robert Schuman invita le famiglie a un “Natale senza frontiere”, ospitando la vigilia di Natale uno o più stranieri.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia