Papa Francesco: ai bambini del dispensario pediatrico, “non rattristateli, fateli parlare con i nonni e insegnate loro a parlare con Dio”

“Non rattristate i bambini. Fateli parlare con i nonni. Insegnate loro a parlare con Dio”. Sono i tre imperativi consegnati, a braccio, ai volontari e ai genitori dei bambini assistiti dal Dispensario pediatrico “Santa Marta”, ricevuti ieri mattina in udienza, nell’Aula Paolo VI. “La gioia dei bambini è un tesoro”, ha esordito Francesco a braccio: “E dobbiamo fare di tutto perché loro continuino a essere gioiosi, perché la gioia è come una terra buona. Un’anima gioiosa è come una terra buona che fa crescere bene la vita, con buoni frutti”. “Custodite la gioia dei bambini. Non rattristate i bambini”, l’appello: “Quando i bambini vedono che ci sono problemi a casa, che i genitori litigano, soffrono”. “Fateli parlare con i nonni”, il secondo imperativo: “I due estremi della vita. Perché i nonni hanno memoria, hanno radici, e saranno i nonni a dare le radici ai bambini. Per favore, che non siano bambini sradicati, senza memoria di un popolo, senza memoria della fede, senza memoria di tante cose belle che ha fatto la storia, senza memoria dei valori”. Terzo consiglio del Papa: “Insegnate loro a parlare con Dio. Che imparino a pregare, a dire quello che sentono nel cuore”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia