This content is available in English

Polonia: programma pastorale nazionale dedicato a conoscenza doni dello Spirito Santo. Don Bartoszek, “molti giovani rinunciano alla cresima”

Lo Spirito Santo e i suoi doni costituiscono il fulcro del programma pastorale per il 2017-2019 predisposto da vescovi polacchi in continuazione della catechesi dedicata nel quadriennio precedente al sacramento del battesimo. Il titolo del programma, che inizia domenica 3 dicembre, “Lo Spirito che è vincolo di carità”, lo ricollega alla seconda preghiera eucaristica per la riconciliazione. “La poca conoscenza tra i fedeli dello Spirito Santo e dei suoi doni rileva una considerevole mancanza della pastorale”, ha sottolineato, presentando il programma, il responsabile per la pastorale della Conferenza dei vescovi polacchi mons. Wiktor Skworc, osservando che “molto spesso non siamo nemmeno capaci di notare la presenza e l’azione dello Spirito nell’Eucaristia”. E aggiungendo che “i pastori spesso falliscono nell’incoraggiare non solo i giovani a riflettere sulla relazione con lo Spirito Santo”. Don Jan Bartoszek, della segreteria della Commissione per la pastorale, sottolinea invece che “sempre più giovani rinunciano ad accostarsi alla cresima mentre una gran parte di coloro che la ricevono lo fa con una consapevolezza minima del suo vero significato”. Gli autori del programma auspicano che l’approfondita catechesi dedicata allo Spirito Santo possa “aiutare tutti i fedeli, anche adulti, nell’efficace riscoperta dei doni che spesso invece rimangono ignorati”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia