Università laziali: sabato 11 novembre oltre 3mila studenti parteciperanno al pellegrinaggio delle matricole a Pompei organizzato dal Vicariato di Roma

Saranno circa 3mila gli studenti delle università del Lazio che sabato 11 novembre partiranno con due treni speciali dalla Stazione Termini e con diversi pullman dalle cappellanie, dalle parrocchie e dai collegi universitari alla volta di Pompei per partecipare al tradizionale pellegrinaggio e accoglienza delle matricole, promosso e organizzato dall’Ufficio per la pastorale universitaria del Vicariato di Roma. Filo conduttore delle attività di questa quindicesima edizione sarà la riflessione sul tema “Discepoli del maestro: conoscere e servire i tempi nuovi”. Ad accogliere i partecipanti al loro arrivo, previsto per le ore 10.30, ci sarà mons. Tommaso Caputo, arcivescovo prelato di Pompei e delegato pontificio per il santuario della Beata Maria Vergine del Rosario, che accompagnerà gli universitari all’interno della basilica per partecipare al tradizionale “Buongiorno a Maria”, cioè lo svelamento del quadro dal telo che lo protegge durante le ore notturne. Alle 11, sempre all’interno del santuario, l’arcivescovo Giacomo Morandi, segretario per la Congregazione della Dottrina della fede, alle 11 terrà una meditazione sul tema della giornata e alle 11.30 presiederà la solenne celebrazione eucaristica. Nel pomeriggio, a partire dalle 14, i giovani seguiranno gli itinerari archeologici proposti dagli organizzatori alla scoperta degli scavi pompeiani o, in alternativa, fare dei percorsi caritativi, per conoscere meglio la storia e le iniziative del santuario. La giornata si concluderà alle 16.30 con l’adorazione eucaristica presieduta dal vescovo ausiliare di Roma, mons. Lorenzo Leuzzi, seguita dalla tradizionale fiaccolata, quindi la partenza per Roma. Info: www.uniurbe.org

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia