Università Cattolica: Anelli (rettore), “nei prossimi tre anni 350mila euro per incentivare la ricerca”

(Milano) L’Università Cattolica del Sacro Cuore incentiverà la ricerca istituzionale nei prossimi tre anni “con risorse specifiche pari a 350mila euro”. L’annuncio è stato dato questa mattina dal rettore Franco Anelli, durante il discorso per l’inaugurazione dell’anno accademico. “Questa iniziativa – ha precisato il rettore – mira a rafforzare la nostra produttività scientifica in termini qualitativi e quantitativi ed è, nel contempo, un’ulteriore forma di valorizzazione del ruolo dei docenti del nostro Ateneo”. Nello specifico saranno garantiti premi monetari e incentivi per pubblicazioni di alto valore scientifico, così come “penalizzazioni per ingiustificata mancanza di pubblicazioni”. Nel 2016 gli studiosi dell’Ateneo hanno prodotto circa 4600 pubblicazioni e l’investimento complessivo nella ricerca è stato di 31,8 milioni di euro di cui 86% da enti esterni e il 14% di autofinanziamento. Il rettore ha anche ribadito l’impegno per favorire il dialogo e la collaborazione tra le dodici facoltà dell’Ateneo per evitare che resti “una grande potenzialità inespressa”. Da qui la scelta di finanziamento di 16 progetti “dedicati ad argomenti connessi alle trasformazioni sociali e antropologiche in atto: immigrazione e società plurale, invecchiamento demografico, crisi dell’eurocentrismo e futuro dell’umanesimo europeo, adattamento ai cambiamenti climatici”. Lo stesso interesse che ha portato al lancio del “Transdisciplinary Research On Food Issues Center” (Trofic) che si occuperà di tematiche ambientali. Sempre sul fronte dell’insegnamento Anelli ha annunciato che l’Università Cattolica grazie a un “consistente sforzo economico” ha attivato dal 1° gennaio 2016 un anticipo (del 4% per i docenti e del 2% per i ricercatori) sugli adeguamenti contributivi previsti dal governo, ma ad oggi congelati.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia