Premio Sciacca 2017: vincitore assoluto il giovane inventore James LaChappelle. Riconoscimenti anche al card. Robert Sarah e all’arcivescovo maronita di Aleppo Joseph Tobji

Nel corso del Premio Sciacca 2017, che verrà consegnato sabato 11 novembre alle 17.30 nell’aula magna della Pontificia Università Urbaniana, il Premio cultura “San José Sanchez Del Rio Martire” andrà al card. Robert Sarah, prefetto della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti, mentre il Premio fede e cultura sarà conferito a mons. Joseph Tobji, arcivescovo maronita di Aleppo. Vincitore assoluto della XVI edizione del Premio internazionale “Giuseppe Sciacca” è Easton James LaChappelle, genio precoce che da ragazzino ha ideato un braccio artificiale che si muove con il pensiero e ora, ad appena 20 anni, guida una società che ha l’obiettivo di creare protesi all’avanguardia ad un costo accessibile a tutti. Il card. Sarah è stato arcivescovo metropolita di Conakry, segretario della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, presidente della Conferenza episcopale della Guinea. Benedetto XVI, nel 2010, lo nomina presidente del Pontificio Consiglio “Cor Unum”, creandolo cardinale. Nel 2014 Papa Francesco lo nomina prefetto della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti. Nel 2015 pubblica il libro “Dio o niente”. “Il porporato – si legge in una nota – denuncia energicamente la pericolosità dell’ideologia gender, l’importanza della difesa della famiglia e della vita insieme al culto dell’Eucaristia come rimedio fondamentale per il superamento del naufragio etico che affligge la società”. Mons. Tobji, esperto di diritto canonico orientale, ha ricoperto importanti incarichi nei Tribunali ecclesiastici delle Chiese melkita, sira e armena. “Ha presieduto la Commissione siriana per la catechesi e presiede attualmente quella canonica. Con il suo straordinario e coraggioso esempio – prosegue la nota -, soccorrendo con ogni mezzo la popolazione inerme e specialmente i cristiani perseguitati, coniugando fede e cultura, costituisce dinanzi al mondo un grande testimone vivente della fede del nostro tempo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia