Diocesi: Grosseto, domani sera testimonianza del missionario don Maurizio Pallù. Venerdì mattina l’incontro con gli studenti

Don Maurizio Pallù, sacerdote fiorentino della diocesi di Roma, rapito da un gruppo di uomini armati lo scorso mese di ottobre e poi rilasciato dopo alcuni giorni difficili e carichi di apprensione, sarà a Grosseto giovedì 9 e venerdì 10 novembre per offrire la sua testimonianza non solo sulla terribile avventura vissuta, ma anche sulla sua esperienza di missionario. Domani sera parteciperà ad un incontro che si terrà alle 21 nella sala Friuli del convento di san Francesco, mentre nella mattina di venerdì 10 novembre incontrerà gli studenti dei licei Chelli. Don Pallù, 63 anni, è un sacerdote della Fondazione Famiglia di Nazareth per l’evangelizzazione itinerante. Dopo l’ordinazione presbiterale nel 1991, ha prestato servizio in due parrocchie romane prima di essere inviato in Olanda, dove è diventato parroco nella diocesi di Haarlem. Tre anni fa l’inizio dell’esperienza in Africa, nell’arcidiocesi di Abuja. Il suo rapimento è avvenuto il 12 ottobre mentre stava recandosi a Benin City; dopo 6 giorni la liberazione. La vicenda in cui don Pallù è rimasto suo malgrado coinvolto non sembra fermarlo: “Quando mi permetteranno di tornare, ritornerò in Nigeria per offrire la mia povera persona per l’evangelizzazione di quel Paese”, ha detto a Radio Vaticana.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia