Diocesi: Bergamo, domani inaugurazione della Settimana dei poveri e della mostra “Fame”

Prenderà il via domani a Bergamo la prima Settimana dei poveri. L’iniziativa, promossa da Caritas diocesana bergamasca, coinvolgerà oltre 140 parrocchie della bergamasca e comprenderà la tradizionale Raccolta di San Martino (sabato 11 novembre) e le celebrazioni per la Giornata mondiale dei poveri istituita da Papa Francesco (19 novembre). “Il luogo privilegiato per vivere questa giornata- si legge in una nota – è la messa parrocchiale domenicale, ma a livello diocesano è previsto un incontro formativo con tutti i gruppi caritativi diocesani sul Padre Nostro alle 15.30 che si concluderà con la celebrazione della Santa Messa presieduta dal vescovo, presso la Casa del Giovane”. La prima Settimana dei poveri verrà inaugurata domani, presso l’ex carcere sant’Agata, con un incontro con i giornalisti in programma alle 17 al quale interverranno il vescovo di Bergamo, mons. Francesco Beschi, e il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori. Alle 18, poi, Sabine Delafon presenterà la mostra “Fame”, un’esposizione “dal respiro internazionale” che sarà visitabile dall’11 al 19 novembre. I cittadini di Bergamo e provincia che vorranno avvicinarsi al “mondo dei poveri” lo potranno fare anche attraverso il “Muro dei poveri”, un’installazione che dal 16 al 18 novembre, davanti alla stazione ferroviaria, “rappresenterà un simbolo fisico della povertà che – si legge in una nota – non è solo negli altri ma anche dentro ciascuno di noi”. Tra le iniziative della Settimana dei poveri anche il pellegrinaggio ad Assisi per cinquanta persone, ospiti dei dormitori e mense della Caritas.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia