This content is available in English

Papa in Myanmar: Messa a Yangon, “la Chiesa qui è viva” e semina “guarigione e riconciliazione”. Amore di Gesù è “Gps spirituale”

“La Chiesa in questo Paese sta aiutando un gran numero di uomini, donne e bambini, senza distinzioni di religione o di provenienza etnica”. È l’omaggio del Papa alle “cure quotidiane” dei vescovi, dei preti, dei religiosi e catechisti del Myanmar nei riguardi della parte più debole della popolazione. “So che la Chiesa in Myanmar sta già facendo molto per portare il balsamo risanante della misericordia di Dio agli altri, specialmente ai più bisognosi”, le parole del Papa nell’omelia della Messa a Yangon: “Vi sono chiari segni che, anche con mezzi assai limitati, molte comunità proclamano il Vangelo ad altre minoranze tribali, senza mai forzare o costringere, ma sempre invitando e accogliendo. In mezzo a tante povertà e difficoltà, molti di voi offrono concreta assistenza e solidarietà ai poveri e ai sofferenti”. “Posso testimoniare che la Chiesa qui è viva, che Cristo è vivo ed è qui con voi e con i vostri fratelli e sorelle delle altre comunità cristiane”, il tributo di Francesco, che ha incoraggiato la minoranza cattolica “a continuare a condividere con gli altri la sapienza inestimabile che avete ricevuto, l’amore di Dio che sgorga dal cuore di Gesù”. “Seminare semi di guarigione e riconciliazione nelle vostre famiglie, comunità e nella più vasta società di questa nazione”: così Francesco ha sintetizzato l’impegno della piccola comunità cattolica, alla quale ha raccomandato la “logica” del perdono e della misericordia. L’amore di Gesù, rivelato sulla croce, è “inarrestabile”, è come “un Gps spirituale che ci guida infallibilmente verso la vita intima di Dio e il cuore del nostro prossimo”, ha spiegato il Papa esortando i birmani ad “essere messaggeri della vera sapienza, profondamente misericordiosi verso i bisognosi, con la gioia che deriva dal riposare nelle ferite di Gesù, che ci ha amati sino alla fine”: “Dio benedica tutti voi! Benedica la Chiesa in Myanmar! Benedica questa terra con la sua pace! Dio benedica il Myanmar!”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa