Pena di morte: premier Gentiloni,”vincere insieme la sfida di un mondo finalmente libero”

“Sono trascorsi dieci anni dalla storica risoluzione dell’Assemblea generale delle Nazioni unite a favore di una moratoria universale della pena di morte: dieci anni nei quali questa battaglia fondamentale per i diritti umani è proseguita con risultati significativi in tutto il mondo”. Lo scrive il presidente del Consiglio dei ministri Paolo Gentiloni, nel messaggio di saluto inviato a Marco Impagliazzo, presidente della Comunità di Sant’Egidio, in occasione del X Incontro internazionale dei ministri della Giustizia per “Un mondo senza pena di morte”, promosso a Roma, presso la Camera dei deputati, da Comunità di Sant’Egidio, ministero degli Affari esteri e Confederazione svizzera. Un percorso, osserva il premier, “del quale la vostra Comunità è stata protagonista con altre importanti realtà del nostro Paese e internazionali”. “L’Italia, con l’Unione europea – prosegue il messaggio – continuerà a farsi promotrice di questa campagna, assieme a tutti gli altri Paesi decisi a sostenerla, per vincere insieme la sfida di un mondo finalmente libero dalla pena di morte”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo