Sir: principali notizie dall’Italia e dal mondo. Black Friday, sciopero dipendenti Amazon Italia. Calabria, cinque Comuni sciolti per mafia

Lavoro: sciopero al centro Amazon di Piacenza. Sindacati chiedono salari più alti, la replica dell’azienda

Nel giorno dei grandi saldi, il Black friday, tradizione giunta in Italia dagli Stati Uniti, si ferma il centro Amazon di Piacenza, con 4mila lavoratori. Lo stop è stato deciso da Cgil, Cisl, Uil e Ugl: i dipendenti – metà dei quali con contratto a tempo indeterminato – chiedono un miglior trattamento economico. Nel centro di Castel San Giovanni (Piacenza) lo sciopero comincerà con il turno mattutino di venerdì e terminerà con l’inizio dello stesso turno di sabato. “Non c’è stata da parte di Amazon Italia – sostengono i sindacati – alcuna apertura concreta all’aumento delle retribuzioni o della contrattazione del premio aziendale, considerando anche la crescita enorme di questi anni. I ritmi lavorativi non conoscono discontinuità, le produttività richieste sono altissime e il sacrificio richiesto non trova incremento retributivo oltre i minimi contrattuali”. Una nota di Amazon Italia ribatte: “I salari dei dipendenti di Amazon sono i più alti del settore della logistica e sono inclusi benefit come gli sconti per gli acquisti su Amazon.it, l’assicurazione sanitaria privata e assistenza medica privata”. Amazon “offre inoltre opportunità innovative ai propri dipendenti come il programma Career Choice, che copre per quattro anni fino al 95% dei costi della retta e dei libri per corsi di formazione scelti dal personale”.

Calabria: sciolti cinque Comuni per infiltrazioni mafiose. Per Lamezia Terme è la terza volta

Per la terza volta dagli anni ’90 il Comune di Lamezia Terme è stato sciolto dal Consiglio dei ministri per infiltrazioni mafiose. Analoghi provvedimenti, con la stessa motivazione, sono stati adottati ieri per altri quattro Comuni calabresi: Cassano allo Jonio, Isola Capo Rizzuto, Marina di Gioiosa Jonica e Petronà. Lamezia Terme, con i suoi oltre 70mila abitanti, è la terza città della Calabria per popolazione dopo Reggio Calabria e Catanzaro. Per il Comune di Lamezia – precisa l’Ansa – è il terzo scioglimento per infiltrazioni mafiose nella sua storia. Gli altri erano avvenuti nel 1991 e nel 2003.

Cronaca: Vercelli, arrestate tre maestre di scuola materna per maltrattamenti verso i bambini

Si chiama “Tutti giù per terra” l’operazione condotta dalla magistratura e dalla polizia di Vercelli che ha portato questa mattina a provvedimenti contro tre maestre di una scuola materna. Le indagini erano iniziate la scorsa primavera dopo la denuncia di un genitore: da quel momento erano state installate delle telecamere all’interno dell’istituto. I maltrattamenti comprenderebbero urla, sberle, strattoni, trascinamenti per terra, punizioni corporali, umiliazioni. Gli episodi riscontrati sarebbero 52. Le maestre si trovano ora ai domiciliari.

Vaccini: Corte costituzionale, “non fondate” le ragioni addotte dalla Regione Veneto

La Corte costituzionale dichiara non fondate le ragioni addotte dalla Regione Veneto nei ricorsi sull’obbligo dei vaccini. Le misure in questione rappresentano, secondo i giudici costituzionali, una scelta che spetta al legislatore nazionale. Il passaggio da una strategia basata sulla persuasione a un sistema di obbligatorietà dei vaccini – ha chiarito la Corte – si giustifica alla luce del contesto attuale caratterizzato da un progressivo calo delle coperture vaccinali. “La mancata vaccinazione – si specifica – non comporta l’esclusione dalla scuola dell’obbligo dei minori, che saranno di norma inseriti in classi in cui gli altri alunni sono vaccinati”.

Marocco: un terzo della popolazione ha meno di 18 anni. 50mila minori risultano sposati

L’Alto commissariato al piano del Marocco sostiene che quasi 50mila minori, soprattutto bambine, risultano sposati in Marocco nel 2014, data dell’ultimo censimento. In Marocco un terzo della popolazione ha meno di 18 anni. Il fenomeno dei matrimoni di minorenni secondo le cifre fornite dall’organismo nazionale riguarda lo 0,8 per cento della popolazione con meno di 18 anni. Sono soprattutto giovani ragazze (45.800) quelle al centro dell’attenzione e in maggioranza provengono da un contesto rurale (55,9%). Al momento del censimento generale della popolazione, il 2,3 per cento delle minorenni aveva chiesto il divorzio e lo 0,6 era rimasto vedovo. Malgrado la giovanissima età, poco meno di 4.369 bambini sono capifamiglia, l’81,5% sono ragazzi e un po’ meno dei due terzi (61,6%) abitano nelle grandi città.

Cina: Asianews, il Partito comunista scoraggia le visite turistiche in Vaticano

Il Partito comunista cinese avrebbe dato indicazioni affinché nessuna agenzia di viaggio del Paese mandi gruppi di turisti a visitare il Vaticano e la basilica di San Pietro perché “non ci sono relazioni diplomatiche” fra Cina e Santa Sede. Lo si legge in AsiaNews in cui si citano fonti diverse. “In questi anni il turismo cinese verso l’Italia è cresciuto in modo enorme”, vi si legge. “La ripresa dei dialoghi fra Cina e Santa Sede ha accresciuto il flusso dei turisti-pellegrini e lo stesso Papa Francesco, durante le sue udienze, si è volentieri soffermato vicino a gruppi di cinesi che sventolavano la loro bandiera rossa per salutarli personalmente e offrirsi per un selfie”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa