Settimana sociale: Maturo (iCare), “al Sud più difficile offrire soft skill ai giovani”

(dall’inviato a Cagliari) – “I ragazzi del Nord hanno più possibilità formative di quelli del Sud, dove si fa fatica a fornire loro soft skill. Noi ci prendiamo cura di chi ha meno competenze”. Lo ha detto questa mattina Mirella Maturo, presidente di iCare, la cooperativa sociale di comunità della diocesi di Cerreto Sannita, durante il momento dedicato all’ascolto delle voci dell’assemblea della 48esima edizione della Settimana sociale, che si conclude oggi a Cagliari. Negli anni scorsi la diocesi campana si è impegnata nella realizzazione della cooperativa che riunisce 54 giovani di 41 comuni, che ricadono sul territorio diocesano, creando una “officina creativa”. “Il vescovo ci ha affidato beni immobili da rigenerare – ha raccontato Maturo -. Così in un ex asilo abbiamo realizzato uno sportello per migranti ai quali dare informazioni o fare laboratori con noi”. Un progetto realizzato con una consapevolezza. “Noi non possiamo garantire lavoro, ma stiamo dando ai ragazzi la possibilità di crearlo. È il messaggio che vogliamo lanciare anche qui, a Cagliari”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa