Europa: Toth (Focolari), “essere di aiuto per l’Ue e le sue istituzioni in questo momento assai critico”. L’Esperienza di “Insieme per l’Europa”

“In questo tempo, i cristiani sono chiamati a ridare un’anima all’Europa, a ridestarne la coscienza, non per occupare degli spazi, ma per animare processi che generino nuovi dinamismi nella società”. Una nota del Movimento dei Focolari riprende oggi una frase pronunciata da Papa Francesco durante il suo intervento di ieri a “(Re)Thinking Europe” (27-29 ottobre). Nell’indire questo incontro “si è voluto cogliere l’opportunità di dire – secondo i Focolari – qual è il contributo dei cristiani al progetto europeo, con la speranza che il dialogo messo in atto possa essere di aiuto per l’Europa e le sue istituzioni in questo momento assai critico”. Tra i partecipanti all’incontro in Vaticano era presente Ilona Toth, incaricata del Movimento dei Focolari per “Insieme per l’Europa”, progetto che vede convergere comunità e movimenti cristiani di diverse Chiese – attualmente oltre 300, diffusi in tutto il continente – con la propria autonomia, che agiscono in rete per scopi condivisi, portando il contributo del proprio carisma. “Un progetto – afferma Toth – che era di casa nel contesto del presente incontro e che ha richiamato l’interesse. Siamo stati invitati a Bruxelles”, aggiunge, “per avviare una collaborazione, considerando l’importanza di responsabilizzare i popoli dell’Europa nella costruzione della loro storia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa