Economia: Coldiretti, produzioni di olio in calo per il “clima anomalo”. Resta il primato italiano in Europa

Il “clima anomalo” degli scorsi mesi ha avuto una ripercussione negativa anche sul raccolto delle olive 2017 che “risulta in calo dell’11% rispetto alla media produttiva dell’ultimo decennio”. Lo scrive la Coldiretti in occasione delle “degustazioni guidate di olio e olive del raccolto 2017” con il “sommelier dell’olio” al mercato di Campagna Amica a Roma al Circo Massimo. Salvo è comunque il primato italiano nel contesto europeo sulla qualità negli oli extravergini di oliva Dop/Igp. Arrivano sul mercato quindi 320 mln di chili di olio nuovo, che dovranno difendersi dal “rischio evidente che olio straniero venga ‘spacciato’ come italiano”, afferma la Coldiretti. L’invito è quindi a guardare con più attenzione le etichette e acquistare extravergini a denominazione di origine Dop, quelli in cui è esplicitamente indicato che sono stati ottenuti al 100 per 100 da olive italiane o ancora di acquistare direttamente dai produttori olivicoli, nei frantoi o nei mercati di Campagna Amica.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa