Settimana sociale: l’appuntamento di Cagliari sui giornali oggi in edicola

“Formazione, fisco e appalti ‘etici’: le proposte al governo per cambiare” (Avvenire) e “I vescovi italiani fanno il punto sulla condizione lavorativa” (La Croce). Ecco come i giornali oggi in edicola parlano della 48ª Settimana sociale dei cattolici italiani, giunta alla terza giornata. Nell’inserto centrale sull’appuntamento cagliaritano, “Avvenire” dedica l’apertura ad un approfondimento su “Il giogo del lavoro intermittente”, riportando i dati del rapporto Istat sulla condizione giovanile. “Nel documento base della discussione – scrive Nicola Pini – si indica la necessità di rafforzare la filiera dell’istruzione e della formazione professionale, che deve diventare un pilastro delle politiche pubbliche, al contrario di quanto sta avvenendo adesso con il ridotto sostegno all’apprendistato duale”. Spazio poi ai lavori di ieri, con gli interventi del card. Peter Turkson e dell’economista Luigino Bruni. Il quotidiano cattolico dedica poi una sintesi ai 90 tavoli “per ascoltare e confrontarsi” sulle buone pratiche e sulle proposte da consegnare ai vertici politici di Italia ed Europa: “saranno di tre tipi – ‘immediatamente cantierabili, strutturali, profetiche’ come ha detto il vicepresidente Sergio Gatti -, non tanto in relazione alle risorse disponibili quanto – scrive Paolo Viana – alla necessità di far maturare politicamente le proposte, convincere parlamenti e strutture amministrative”. “Avvenire” ricorda che oggi a Cagliari interverrà il premier Gentiloni: formazione dei giovani, piani individuali di risparmio da ampliare alle Pmi, superamento del criterio del ‘massimo ribasso’ sono alcuni dei temi su cui si chiederà al governo di intervenire. Un accenno al rapporto Istat sui giovani nel mercato del lavoro si trova anche su “La Croce”, nell’articolo firmato da Raffaele Dicembrino in cui vengono sintetizzati gli interventi proposti in questi giorni a Cagliari.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia