Settimana sociale: Fiaschi (Confcooperative), “persone sono il principale fattore di sviluppo delle imprese”

“Le persone sono il principale fattore di sviluppo delle imprese, che si sviluppano dal loro sogno e dal loro talento”. Lo ha affermato Claudia Fiaschi, vicepresidente di Confcooperative, che stamattina ha passato in rassegna fattori e modelli di sviluppo, durante l’incontro sul tema “Creare nuove opportunità di lavoro e di impresa”, nell’ambito della 48esima Settimana sociale, a Cagliari. In queste dinamiche, a suo avviso, hanno un ruolo fondamentale le relazioni, che “creano uno spazio di mercato”. “Servono oggi modelli di sviluppo diversi dal passato, capaci di ridurre disuguaglianze tra persone e territori – ha sottolineato -. È cambiato anche il welfare. Il sistema nato dopo la seconda guerra mondiale non è più sostenibile né adeguato ai tempi. Non possiamo disegnarne uno nuovo con paradigmi vecchi”. Uno sguardo, quindi, alla “connessione con l’innovazione” e al “sostegno al radicamento locale ma con una prospettiva globale”. Con un monito: “Non basta avere una buona idea, bisogna farla diventare un buon progetto”. Tra i principali problemi per le imprese, secondo Fiaschi, “il ricambio generazionale che non riescono a compiere e la riconversione delle competenze”. Infine, una certezza: “Le professioni sociali non potranno fare a meno delle persone, non potranno essere sostituite da robot”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia