Musei Vaticani: presentazione show “Giudizio Universale” di Balich. Jatta, “anche così avviciniamo i giovani”

È stato presentato ieri sera, 13 ottobre, nei Musei Vaticani il progetto del grande live show dedicato al mondo dell’arte sacra “Giudizio Universale. Michelangelo and the Secrets of the Sistine Chapel” di Marco Balich, noto direttore delle cerimonie olimpiche (Rio 2016, Sochi 2014, Torino 2006) e direttore artistico del Padiglione Italia a Expo Milano 2015.
A illustrare lo show, che sarà allestito dal 15 marzo 2018 all’Auditorium Conciliazione di Roma e rimarrà in cartellone per almeno un anno, con l’idea di trasformarlo in realtà in un grande evento permanente, sono intervenuti, insieme a Marco Balich, mons. Dario Edoardo Viganò, prefetto della Segreteria della comunicazione della Santa Sede, e Barbara Jatta, direttrice dei Musei Vaticani, cha ha introdotto la presentazione: “È un progetto in cui i Musei sono coinvolti non solo per la condivisione delle immagini della Cappella Sistina, ma proprio come consulente scientifico. Questo grande live show ben si coniuga con l’idea che abbiamo dei Musei oggi, tra tradizione e innovazione”.
La direttrice del polo museale della Santa Sede ha poi ricordato: “Il nostro obiettivo come Musei Vaticani è coniugare tradizione e innovazione nella comunicazione. Appena giunta alla guida dei Musei poco dopo abbiamo lanciato il nuovo portale e questo mese diffonderemo anche la Newsletter. Ogni anno abbiamo più di 6 milioni di visitatori e il 75% dei biglietti oggi viene venduto online, pertanto è importante mantenere un livello di comunicazione anche nella Rete”.
“Sarà uno show – conclude Jatta – in cui l’arte, il Giudizio universale di Michelangelo, è protagonista di una narrazione immersiva; questa idea ha una portata innovativa notevole, capace di avvicinare le nuove generazioni ai Musei, al mondo dell’arte, alla fede”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori