Parrocchie aperte: don Piraino (Santa Maria Assunta – Catanzaro-Squillace), “le parole di Francesco mi consolano”

Le parole di Papa Francesco di domenica scorsa, durante il giubileo dei diaconi, “non fanno altro che consolare il mio cuore di pastore tra la gente”. Lo afferma don Dino Piraino, parroco a Santa Maria Assunta, nel quartiere Gagliano di Catanzaro (diocesi di Catanzaro-Squillace). Per il sacerdote “è la risposta migliore quando mi assale la tentazione di dire ‘ma chi me la fa fare’ di fronte ai sacrifici di una disponibilità evangelica”. Don Piraino ricorda le tante le volte che “lasciavo la tavola per una chiamata in ospedale, per un ascolto disperato, per una richiesta di aiuto! Tanti anni fa, quando stavo per essere trasferito – aggiunge – ricordo bene che un giovane che non frequentava mai la chiesa, venne a salutarmi e a dirmi con commozione: ‘Ora che te ne vai, vedrò la luce accesa della tua canonica? Ci sarà la porta aperta dove trovare accoglienza?’”. Si trattava di un ragazzo che mesi prima aveva tentato il suicidio ingerendo una notevole quantità di pillole, e con gli amici “venne a bussare proprio da me… era notte… e senza esitare lo convinsi ad andare in ospedale e rimasi al pronto soccorso per gran parte della nottata fino a riaccompagnarlo a casa…”

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori