Parrocchie aperte: don Cassano (Casale Monferrato), “tutto è ministero a me affidato”

“Parole fondamentali. Sono per me fonte di incoraggiamento, mi spingono a impegnarmi sempre di più”. Così si esprime, sull’invito di Papa Francesco ad aprire le porte delle parrocchie, don Gianpaolo Cassano, parroco di tre piccole chiese in diocesi di Casale Monferrato. La più grande a Occimiano conta circa 1500 abitanti, le altre due non raggiungono messe insieme i 700. Le sue sono giornate piene, “tutto per me è ministero che mi è stato affidato, dall’impegno nelle parrocchie all’insegnamento in Facoltà teologica, all’oratorio, alla scrittura. Tutto”. La realtà dove spende più energie è quella di San Valerio a Occimiano, sua città natale. “Non credevo che dopo vent’anni di sacerdozio sarei stato chiamato a guidare la parrocchia dove sono nato, per me è una grande gioia”. Le porte della parrocchia sono sempre aperte dalle 7 alle 19, e se qualcuno vuole parlare con lui sa che può bussare sempre alla porta di casa sua a pochi metri dalla chiesa.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori