Parrocchie aperte: don Carbonara (San Nicola di Torre a Mare – Bari), “ci sono preti che purtroppo seguono ‘orari di ufficio’”

“È giusto che una chiesa sia aperta dalla mattina alla sera. Non tutti seguono quanto Papa Francesco dice. Ci sono certamente preti che cercano di essere sempre disponibili verso il popolo di Dio, ma anche preti che purtroppo seguono ‘orari di ufficio’”. Lo dice don Fabio Carbonara, parroco della chiesa San Nicola di Torre a Mare a Bari, accogliendo con grande entusiasmo l’invito di Papa Francesco ad aprire le parrocchie. “Ma Francesco non ha detto niente di nuovo – prosegue don Carbonara -, perché è qualcosa che dovrebbe essere fatto senza alcun richiamo. Se ha tenuto a sottolinearlo è perché ci sono tanti parroci che non fanno bene il loro dovere. Fa bene a dirlo. Questo richiamo di Francesco sugli orari delle chiese ha lo stesso valore di quando ha ammonito sulle richieste di soldi per conferire i sacramenti. C’è gente che viene a pregare in ogni momento della giornata. Ciò significa che è giusto lasciare aperta la parrocchia in ogni momento della giornata”. Don Carbonara riempie le giornate della parrocchia di incontri, campus estivi, gite, corsi e momenti di riflessione: “Alle sette sono già in parrocchia e me ne vado alle dieci di sera senza mai chiuderla durante il giorno. È una scelta che ho fatto dall’inizio. Per fortuna, però, non siamo pochi ad agire così. E che gioia quando la gente mi dice ‘Che bello che la chiesa è sempre aperta’”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori