Diocesi: Reggio Emilia-Guastalla, lunedì 6 convegno sulla ricostruzione dopo il sisma per le opere parrocchiali di Reggiolo

Sarà “Come araba fenice – La ricostruzione delle opere parrocchiali di Reggiolo” il tema del convegno che si terrà lunedì 6 giugno, alle 15.30, presso la sala conferenze del Museo diocesano di Reggio Emilia. Sarà l’occasione, si legge in una nota, per “fare il punto sulla attuale fase della ricostruzione post sismica e per presentare il concorso per la progettazione delle nuove opere parrocchiali di Reggiolo”. Dopo l’introduzione di monsignor Tiziano Ghirelli, direttore dell’Ufficio diocesano per i beni culturali e la nuova edilizia, sono in programma gli interventi di Raffaele Ruberto, prefetto di Reggio Emilia, di Giovanna Paolozzi Strozzi, soprintendente belle arti e paesaggio, di Palma Costi, assessore della Regione Emilia Romagna, di Giammaria Manghi, presidente della Provincia Reggio Emilia, e di Roberto Angeli, sindaco di Reggiolo, moderati da Donatella Forconi, docente della facoltà di Architettura dell’Università di Camerino. Seguirà la relazione del direttore dell’Ufficio nazionale per i beni culturali ecclesiastici e del Servizio nazionale per l’edilizia di culto della Cei, don Valerio Pennasso, su “Architettura religiosa nella prospettiva della Cei: riconoscibilità, qualità, funzionalità”. Mauro Monti, dell’Agenzia regionale per la ricostruzione – sisma 2012, parlerà invece di “La ricostruzione a 4 anni dal sisma” mentre don Francesco Avanzi, parroco di Reggiolo, Mauro Pifferi e Gianlorenzo Ingrami presenteranno “La progettazione partecipata per una committenza consapevole: l’esperienza di Reggiolo”. Concluderà gli interventi monsignor Giancarlo Santi, presidente della giuria del “Concorso per i locali di ministero di Reggiolo: analisi delle proposte progettuali”, che anticiperà la visita alla mostra dei progetti in concorso.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori