Diocesi: Monreale, mons. Pennisi ha costituito commissione d’indagine su processione a Corleone

Anche la Curia arcivescovile di Monreale interviene oggi su quanto avvenuto la sera del 31 maggio a Corleone durante la processione di S. Giovanni Evangelista rendendo noto che “l’arcivescovo, monsignor Michele Pennisi, informato dell’accaduto appena qualche istante dopo, ha manifestato il suo profondo rammarico e la sua ferma condanna”. L’odierna nota della Curia, a firma del vicario generale, monsignor Antonino Dolce, precisa: “Il parroco, don Domenico Mancuso, al quale è stata chiesta una relazione ben dettagliata dei fatti, afferma che il tragitto processionale è stato quello tradizionale, comunicato a tempo debito – come di regola – al Commissariato di Polizia, al Comando dei Carabinieri e al Comando di Polizia Municipale; la sosta, non concordata precedentemente, c’è stata realmente ma non c’è stato alcun inchino del simulacro”. Dinanzi a questi fatti monsignor Pennisi “con decreto del giorno successivo, 1° giugno 2016, ha nominato una commissione di indagine costituita dall’assistente diocesano delle Confraternite, dal presidente diocesano della Federazione delle Confraternite e dal rappresentante locale della Federazione”. La nota informa anche che “la Commissione, che ha già espletato delle indagini previe, si riunirà, con la presenza del vicario generale dell’arcidiocesi, lunedì 6 giugno, nella sede della Federazione a San Cipirello ed eventuali responsabili del fatto, oltre che increscioso anche sacrilego, saranno sanzionati con il commissariamento e o l’espulsione dalla Confraternita”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori