Papa Francesco: a Giubileo sacerdoti (San Giovanni in Laterano), “la misericordia è sempre esagerata, eccessiva”

“La misericordia è sempre esagerata, eccessiva”, ha detto oggi a San Giovanni in Laterano Papa Francesco, nella prima meditazione per il Giubileo dei sacerdoti, incentrata sulla misericordia.”Una parolina – ha detto avviandosi alla conclusione – per finire sugli ccessi della misericordia”. “L’unico eccesso davanti alla eccessiva misericordia di Dio è eccedere nel riceverla e nel desiderio di comunicarla agli altri – ha osservato -. Il Vangelo ci mostra tanti begli esempi di persone che esagerano pur di riceverla”. Tra questi “il cieco Bartimeo, che riesce a fermare Gesù con le sue grida” e, ha aggiunto il Pontefice a braccio, “a vincere la dogana dei preti”, e “la peccatrice, le cui eccessive manifestazioni d’amore verso il Signore col lavargli i piedi con le sue lacrime e asciugarglieli coi suoi capelli, sono per il Signore segno del fatto che ha ricevuto molta misericordia” e perciò, ha osservato ancora fuori testo, “la esprime in quel modo esagerato, ma sempre la misericordia è esagerata, è eccessiva”. “Le persone più semplici, i peccatori, gli ammalati, gli indemoniati…, sono immediatamente innalzati dal Signore, che li fa passare dall’esclusione alla piena inclusione, dalla distanza alla festa. Ecco l’espressione: la misericordia ci fa passare ‘dalla distanza alla festa’”. E questo “non si comprende se non è in chiave di speranza, in chiave apostolica, in chiave di chi ha ricevuto misericordia per dare a sua volta misericordia”. Di qui la conclusione della meditazione con la recita del “magnificat della misericordia”, il Salmo 50 del Re Davide.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa