This content is available in English

Svezia: pellegrinaggio a Roma per la canonizzazione di Elizabeth Hasselblad

Ci sarà anche una delegazione ecumenica dalla Svezia alla canonizzazione di Elizabeth Hasselblad il 5 giugno prossimo in piazza San Pietro a Roma. “La diocesi cattolica di Stoccolma sta organizzando un pellegrinaggio a Roma con circa 250 pellegrini provenienti da tutta la Svezia”, si legge sul sito del consiglio delle Chiese svedesi. “Il gruppo comprende anche ospiti ecumenici del Consiglio tra cui il segretario generale Karin Wiborn”. La messa presieduta da Papa Francesco sarà trasmessa anche in diretta su SVT2, secondo canale della televisione di Stato. Nella delegazione ci saranno un gruppo di parenti della santa e rappresentanti del Comune di Herrljunga, dove la futura santa Hasselblad è nata il 4 giugno 1870 in una numerosa famiglia luterana. Emigrata a 18 anni negli Stati Uniti, ha lavorato come infermiera per i più deboli di New York. Nel 1902 si è convertita al cattolicesimo e l’anno successivo si è trasferita a Roma. Nel 1911 ha fondato l’ordine Ss. Salvatoris S. Brigidae, ramo dell’ordine voluto da santa Brigida nel 1300. Durante la seconda guerra mondiale Elizabeth Hasselblad nascose molti ebrei nel monastero in piazza Farnese cosa che le ha meritato il titolo di “Giusto tra le Nazioni” dallo Stato di Israele. Elizabeth Hasselblad è morta a Roma il 24 aprile 1957. “Che una persona svedese sia canonizzata è fatto molto raro”, si legge sul comunicato del consiglio delle Chiese. L’ultima volta risale al 1391, quando santa Brigida fu canonizzata da Papa Bonifacio IX.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori