Parrocchie aperte: don Reveruzzi (S. Maria Annunziata-Rimini), “se non ci si apre c’è il rischio di parlarci addosso. La chiusura crea tensione”

“Aprendoci agli altri siamo chiamati ad avere a che fare con situazioni e persone anche lontane che ci aiutano però ad avere prospettive diverse”. Così don Concetto Reveruzzi, parroco di S. Maria Annunziata di Colonnella a Rimini, commenta l’invito di Papa Francesco “ad avere coraggio di andare oltre gli orari” nelle parrocchie. “È un invito fondamentale, a cui credo molto. Infatti la prima cosa che ho fatto quando sono arrivato a Rimini meno di un anno fa – racconta il sacerdote – è stata tenere aperta la chiesa dalle 7 del mattino alle 20, subendo anche qualche critica da parte di alcuni parrocchiani che avevano paura dei ladri”. “Ma c’è stata una gratificazione grande di tante persone – riconosce don Reveruzzi – anche perché siamo vicini all’ospedale in una zona di continuo passaggio”. Si tratta di “una scelta apprezzata anche da chi lavora, che spesso viene in pausa pranzo – spiega il sacerdote – fermandosi in preghiera davanti al Santissimo”. Don Reveruzzi condivide anche l’importanza di una presenza costante: “La gente ha bisogno di un riferimento, soprattutto in alcuni momenti particolarmente difficili o drammatici”. “Ovviamente non è un impegno solo del parroco, ma anche dei diaconi e dei laici che collaborano”, precisa, sottolineando come però “c’è tanta gioia, perché se ti spendi per gli altri il Signore ti ricompensa”. “Se non ci si apre – continua don Reveruzzi – c’è il rischio di parlarci addosso, pensando ai nostri gruppetti. La chiusura crea invece tensione”. “Se noi avessimo tenuto chiusa la chiesa in certi orari, magari non saremmo venuti a conoscenza di persone o situazioni di sofferenza o di povertà materiale che invece abbiamo potuto avvicinare”, sottolinea don Reveruzzi, per il quale “una cosa bella, a cui crediamo molto, è anche la benedizione delle famiglie: un’occasione per incontrare vicini e lontani”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori