Parrocchie aperte: don Bolognesi (Sant’Apollinare in Russi – Ravenna), “Quello del Papa è un invito bello e chiaro”

“L’invito di Papa Francesco a tenere le porte delle parrocchie aperte è talmente bello, chiaro nella sua semplicità e nello stesso tempo forte che verrebbe voglia di non aggiungere nulla”. Sono le parole di don Claudio Bolognesi, parroco nella parrocchia di Sant’Apollinare in Russi, Ravenna. Da qualche tempo sta portando avanti in sinergia con la Caritas diocesana, una esperienza di accoglienza di una famiglia di profughi africani. “Siamo in ascolto delle parole del Santo Padre che ci ha sempre invitati ad essere attenti all’ospitalità materiale e spirituale di chi ha bisogno – ha aggiunto – E cerchiamo di metterle in pratica, per quello che è nelle nostre possibilità. Che nel nostro caso erano quelle di mettere a disposizione un appartamento della parrocchia che in passato è servito per altri scopi come dare ospitalità a parroci o suore”. E’ la seconda esperienza con una famiglia di immigrati per la parrocchia di Sant’Apollinare. “Ci appoggiamo alla Caritas diocesana che sta facendo un lavoro prezioso grazie alla disponibilità dei suoi operatori. Noi cerchiamo di stare loro vicini come comunità attraverso i nostri volontari. Avevamo questa possibilità di un’unità abitativa in questo momento vuota, ma in buono stato e dignitosa. Abbiamo deciso di metterla a disposizione per questo bisogno”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori