Santa Sede: precisazioni in merito all’inchiesta sul cardinale Domenico Calcagno

“Le operazioni oggetto di indagine non sono in alcun modo collegate al patrimonio vaticano né all’incarico attualmente ricoperto dal cardinale”. A precisarlo, con riferimento all’inchiesta che vede come persona indagata il cardinale Domenico Calcagno, è una nota della Sala Stampa della Santa Sede. “In merito alle recenti notizie pubblicate da organi di stampa relative alla gestione del patrimonio dell’Istituto per il sostentamento del clero della diocesi di Savona – si legge nella nota -, il cardinale Domenico Calcagno, presidente dell’Amministrazione del patrimonio della Sede apostolica, attende di ricevere la notifica degli atti formali del procedimento instaurato dalla procura della Repubblica presso il Tribunale di Savona”. Circa il merito della vicenda, prosegue il testo, “il cardinale Calcagno conferma la propria serenità per il lavoro svolto, considerando che si tratta di questioni insorte principalmente in un periodo di tempo successivo al 7 luglio 2007, data in cui lasciò l’ufficio di vescovo di Savona-Noli”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa