Diocesi: Venezia, domani le parrocchie di Caorle chiamano a confronto i candidati sindaco

Nelle settimane scorse le parrocchie di Caorle (Venezia) avevano fatto uscire un volantino-appello, intitolato “O protagonisti o nessuno”, offerto come proposta meditata e condivisa, indicazione di attenzioni e priorità nonché positiva provocazione a tutti i cittadini ed in particolare a quanti si candidano, a sindaco o nel consiglio comunale, a guidare prossimamente la città. Ora le stesse comunità (sacerdoti e laici insieme) hanno organizzato un incontro pubblico con i 4 candidati sindaco – Alessandro Borin, Carlo Miollo, Luciano Striuli e Sonia Xausa – che si terrà domani pomeriggio  (ore 17) presso la palestra della scuola E. Fermi. “Non possiamo stare a guardare – scrivevano tra l’altro le comunità parrocchiali – rimanendo ai margini della società, aspettando che qualcun altro prenda le decisioni al posto nostro. La fede ci fornisce la passione ed il coraggio di stare in ‘piazza’ per collaborare assieme ad altri all’edificazione del bene comune. La politica comunale trova la sua dignità e la sua utilità nel rispondere alle esigenze della vita quotidiana, di incontro e di condivisione dei bisogni, di servizi efficaci, di valorizzazione delle iniziative sociali e culturali, di salvaguardia e cura della bellezza urbana. Abitazioni, scuole, asili, uffici, attività produttive, casa di riposo, centro storico, frazioni, quartieri periferici e parrocchie sono, secondo un’autentica cultura dell’accoglienza, i luoghi a cui guardare perché danno la possibilità di vivere, imparare, lavorare, festeggiare e condividere”. Le domande ai candidati scaturiranno dai contenuti e dalle indicazioni del volantino-appello.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa