Diocesi: Perugia-Città della Pieve, domenica 22 il Giubileo delle opere di misericordia

In occasione del “4° Meeting ‘E io vi ristorerò…’ nella sofferenza la speranza” che si terrà domenica 22 maggio, a Città della Pieve, la comunità diocesana perugino-pievese vivrà il Giubileo delle opere di misericordia. L’evento – promosso dagli Uffici diocesani per la salute, liturgico e dalla Caritas – è rivolto a quanti sono provati dalla sofferenza e a coloro che operano per alleviarla. Per monsignor Paolo Giulietti, vescovo ausiliare di Perugia-Città della Pieve, quello di domenica sarà il Giubileo di “un mondo che quotidianamente fa i conti con il dolore fisico e morale delle persone, tentando di alleviarlo con una molteplicità di azioni, che vanno dal conforto spirituale all’erogazione di beni e servizi”. “A ben guardare – afferma mons. Giulietti nell’intervento pubblicato per l’occasione nell’inserto speciale del settimanale diocesano ‘La Voce’ – tali categorie riassumono e praticano quasi tutte le 14 opere di misericordia”. La giornata per anziani, disabili e malati che vivono in famiglie o in strutture si aprirà all’auditorium di Sant’Agostino alle 9.30 con il saluto del sindaco Fausto Scricciolo e le relazioni di mons. Giulietti, di padre Adriano Bertero, già cappellano all’ospedale Santa Maria della Misericordia, e di Daniela Monni, già direttore della Caritas diocesana. In contemporanea, presso la Residenza protetta “Creusa Brizi Bittoni”, si svolgeranno attività di animazione per quanti non potranno seguire tutte le iniziative mentre nella chiesa del monastero delle Clarisse di Santa Lucia si svolgerà l’adorazione eucaristica. Nel pomeriggio, dopo le riflessioni penitenziali, dal santuario della Madonna di Fatima partirà il pellegrinaggio verso la concattedrale dei Santi Gervasio e Protasio, dove alle 17 il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve, presiederà la celebrazione eucaristica. “Le offerte che saranno raccolte durante l’evento giubilare – conclude la nota – verranno destinate alla gestione degli Empori della solidarietà attivati dalla Caritas diocesana come opere segno del Giubileo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa