Diocesi: Caritas Grosseto, “estate solidale” per giovani e famiglie accanto a poveri e immigrati

Un’estate con tempo libero da spendere bene per gli altri. È la proposta che lancia Caritas diocesana ai giovani dai 18 ai 28 anni e a coppie di sposi e famiglie. “Per i nostri giovani può essere una bella opportunità – spiega il direttore di Caritas don Enzo Capitani -.Il tema che accompagnerà questa esperienza sarà il servizio ai poveri e la condivisione”. Nel periodo dal 5 al 9 settembre, i ragazzi che accetteranno di lasciarsi coinvolgere (massimo 15) , vivranno al centro giovanile Frassati, a Grosseto, e trascorreranno i cinque giorni nei luoghi del servizio quotidiano di Caritas (centro di accoglienza, centro di ascolto, mensa, emporio) e nei luoghi di accoglienza dei migranti. A sposi e famiglie la Caritas propone invece di dedicare un po’ di tempo nei fine settimana di luglio ed agosto, per i migranti accolti nelle strutture diocesane, affiancati dagli operatori che giornalmente prestano lì il loro servizio. Anche  quest’anno la Caritas sarà la “regista” della organizzazione della raccolta di San Lorenzo, ‘iniziativa di solidarietà voluta dal vescovo Cetoloni ormai da tre anni, in occasione delle feste del patrono. La raccolta quest’anno si terrà il 6 agosto e l’impegno è ad estendere il più possibile l’iniziativa a tutte le catene della grande distribuzione di Grosseto. Nella giornata, numerosi volontari saranno nei supermercati aderenti all’iniziativa per invitare coloro che si recano a fare la spesa ad acquistare qualche prodotto per i poveri, che poi consegneranno ad altri volontari collocati all’uscita.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa