This content is available in English

Bosnia-Erzegovina: verso Cracovia. Il 28 maggio la “Giornata dei giovani” al santuario di Komušina

I giovani cattolici di Bosnia-Erzegovina in cammino verso la Giornata mondiale della gioventù. Nelle settimane che precedono la partenza per Cracovia, nel luglio prossimo, la Pastorale giovanile del Paese balcanico sta ultimando i preparativi per la “Giornata dei giovani”. Si terrà l’ultimo sabato del mese di maggio, quest’anno il 28, e sarà preceduta da una veglia di preghiera la sera di venerdì 27 maggio. Il luogo prescelto è il santuario mariano di Komušina, nella Bosnia centrale, sede di una delle sei Porte sante aperte nell’arcidiocesi di Sarajevo. “Nell’Anno santo della misericordia – ha spiegato al Sir don Šimo Maršic, responsabile del Centro arcidiocesano per la Pastorale giovanile Giovanni Paolo II di Sarajevo e uno degli organizzatori dell’evento – la riflessione proposta ai ragazzi partirà proprio dal messaggio di Papa Francesco per la XXXI Gmg: ‘Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia’. Sarà un momento di preparazione per i 150 giovani della Bosnia-Erzegovina che andranno a Cracovia ma anche per tutti quelli che per motivi diversi non potranno andare. Ne attendiamo circa 5mila da tutto il Paese e anche da quelli vicini. Ci accompagnerà in questo percorso il nostro arcivescovo cardinale Vinko Puljić”. Durante la due giorni ci saranno testimonianze di gruppi da tutte le diocesi del Paese balcanico, “da Mostar e Banja Luka alcuni ragazzi porteranno le loro esperienze di persone impegnate in ambito sociale, con i poveri o con chi ha non ha più una casa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa