Medici con l’Africa Cuamm: Mattarella, “ogni euro ben speso è un investimento per il futuro nostro e dei nostri giovani”

“In questi ultimi anni i fondi per la cooperazione internazionale si sono contratti drasticamente – ha detto il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, intervenuto oggi a Padova al Congresso annuale del Cuamm – ma l’Europa rimane il primo donatore mondiale e ha mantenuto i livelli precedenti. Il Governo italiano in questo triennio va in controtendenza aumentandoli: occorre proseguire su questa linea coinvolgendo altri. L’Africa è un grande Paese, troppo spesso messo in secondo piano e visto come problema: l’Italia guarda a essa come una grande opportunità”. Mattarella ha poi sottolineato come la cooperazione internazionale non sia soltanto doverosa in termini di solidarietà e umanità verso popolazioni che avvertono sofferenza, è anche occasione di pace e stabilità: “Migliorare la qualità della vita dei Paesi africani, offrire prospettive di lavoro e futuro, combattere le malattie – ha affermato – significa anche sottrarre consenso al terrorismo e fondamentalismo e a chi sfrutta il fenomeno migratorio, e offrire occasioni di dialogo e sviluppo. Tenere milioni di persone in condizioni di miseria e chiudere gli occhi alla povertà significa non solo sottrarsi a un dovere storico, ma è un costo sociale politico e economico dalle proporzioni difficilmente calcolabili. Ogni euro ben speso per le popolazioni africane è un investimento per il futuro nostro e dei nostri giovani”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa