Disabilità: Unitalsi, ad Arezzo un confronto su “Io protagonista di oggi e di domani. Progetto di vita e dopo di noi”

“Io protagonista di oggi e di domani. Progetto di vita e dopo di noi”: è il titolo del convegno promosso dall’Unitalsi, dalla fondazione “Riconoscersi” onlus e dall’Azienda Usl Toscana Sud-Est che è in corso ad Arezzo presso la biblioteca dell’Ospedale San Donato. “Il dopo di noi – spiega Mirella Ricci, presidente della sottosezione Unitalsi di Arezzo – è un tema di estrema attualità e per questo abbiamo voluto organizzare il focus coinvolgendo tutti gli agenti sociali e del volontariato di Arezzo e provincia”. “Grazie alla nostra attività – aggiunge Ricci – incontriamo tante famiglie che vivono questo tema con un profondo senso di angoscia e di isolamento. Crediamo che sia fondamentale prima di tutto costruire una rete che raccolga tutte le forze in campo, sia quelle istituzionali che della società civile, per potere mettere in pratica azioni unitarie veramente efficaci per non lasciare soli tanti nuclei familiari ed anche per fare in modo che il disabile sia il protagonista attivo della sua vita e non uno spettatore passivo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa